Distretto Socio Sanitario D19, al via con la “Formazione di Prossimità” per gli operatori sociali Notizie dalla Rete

Distretto Socio Sanitario D19, al via con la “Formazione di Prossimità” per gli operatori sociali

  • Scritto da Redazione
  • - 07/02/2019

Dopo il successo della prima edizione a Vittoria, il Consorzio Sol.Co., con il contributo di Fondazione Ebbene, cooperativa sociale TEAM- Ti Educa A Migliorare, il Centro di Ricerca dell’Università degli Studi di Catania Laposs e il Croas, replica il modello “Formazione di Prossimità” nel Distretto Socio Sanitario D19 (Gravina Comune Capofila).

44 ore di formazione, 11 sessioni tematiche, tantissimi docenti specializzati in un percorso che vuole offrire occasioni di confronto e aggiornamento per i dipendenti della cooperativa sociale TEAM e gli operatori sociali del Distretto Socio Sanitario D19. Dalla programmazione alla progettazione, dall’ascolto all’accoglienza, tanti sono gli ingredienti che ogni operatore sociale deve mettere in campo per attuare modelli di intervento dove al centro vi è la presa in carico della persona. 

Partire dalla formazione dunque per rispondere alle esigenze della Comunità ed essere capaci di coordinare i servizi e le risorse presenti sul territorio. Parliamo di un programma formativo nato per valorizzare il modello ecologico fornito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il PON Inclusione, dove il disagio socio-economico del nucleo familiare non può essere “sostenuto” analizzando le problematiche in maniera frammentata, ma va esaminato nel suo insieme, evitando così il fallimento degli interventi e lo spreco di risorse.

Da anni il Consorzio Sol.Co. è impegnato nella promozione di un’economia civile fondata su azioni di Prossimità dove il modello di presa in carico della famiglia è al centro dell’agire sociale. Un modello che analizza tutte le direzioni capaci di influenzare l’andamento socio-economico di una famiglia: formazione, lavoro e abitazione. Costruire dei piani di intervento significa quindi esaminare il territorio, conoscere le risorse disponibili ed essere in grado coordinarle. Non sempre è necessario, infatti, avviare nuovi servizi ma bisogna qualificare prima di tutto quelli già esistenti e integrarli in un’ottica di sviluppo. Questo l’asse del percorso formativo che inizierà venerdì 8 febbraio alle ore 15.00.

Il Corso di formazione è in attesa di accreditamento da parte dell’Ordine Professionale Assistenti Sociali Regione Sicilia.

In allegato la locandina.

 

Scarica i documenti
Locandina Evento Formativo.png pdf *.pdf - 1,20 MB